Alcune regole di Scientology 
 
 
Pagina modificata il 30 agosto 2011 
 
 
Sono qui riportati alcuni atti che sono proibiti agli scientologist. 
 
L'autore può non essere a conoscenza di eventuali avvenute cancellazioni o modifiche di queste regole. 
 
 
 
 
INFRAZIONI (violazioni poco gravi) 
 
 
Sul non rivelare alcuni aspetti del proprio passato 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 300: 
 
"La scoperta di un passato criminale in questa vita, che non era stato reso noto.
 
Uno scientologo in alcuni casi è tenuto a rendere noto a Scientology eventuali proprie azioni "non legali" del suo passato, che possono rimanere in forma scritta all'interno dell'organizzazione. 
 
 
 
Limiti nel parlare 
Dal "The Organization Executive Course - Volume 0"[3], dal documento "HCO PL  7 Mar. 1965RA III    Offenses and Penalties" pag. 469 (a seguire la traduzione): 
 
"Verbal tech. This includes: giving out data which is contrary to HCO Bulletins or Policy Letters, or obstructing their use or application, corrupting their intent, altering their content in any way, interpreting them verbally or otherwise for another, or pretending to quote them without showing the actual issue." 
 
Mia traduzione: 
 
"Tech[*] verbale. Questo include: rendere noto o annunciare dati che sono contrari ad HCOB[*] o HCO PL[*], oppure ostacolarne l'uso od applicazione, corromperne lo scopo, alterarne il contenuto in qualsiasi modo, interpretarli verbalmente o in un'altra maniera per un'altra persona, fingere o far credere di citarli senza mostrarne la pubblicazione. 
 
[*] Tech: abbreviazione di tecnologia[*]. 
 
[*] Tecnologia: insieme delle tecniche di Scientology che dovrebbero migliorare l'individuo. 
 
[*] HCOB, HCO Bulletin: documento di Scientology che può trattare di procedimenti mentali/spirituali e/o di aspetti della propria filosofia. 
 
[*] HCO PL, HCO Policy Letter: documento di Scientology che in genere tratta delle regole amministrative delle organizzazioni di Scientology, delle regole di condotta di staff o scientologist, e di concetti vari. 
 
 
E' vietato: 
- Emettere dati o concetti contrari a quello che c'è negli scritti su citati. 
- Dare una interpretazione verbale di questi scritti. 
- Citare verbalmente uno di questi scritti senza mostrarne la pubblicazione. 
 
Da cui si deduce che uno scientologo ha limitata libertà di espressione quando si parla dei concetti di Scientology. 
 
 
 
 
ATTI SOPPRESSIVI (crimini molto gravi) 
 
Gli atti più gravi, fra cui l'omicidio volontario, sono chiamati atti soppressivi. 
 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 309: 
 
"Gli Atti Soppressivi vengono definiti come atti o omissioni intrapresi consapevolmente per sopprimere, ridurre o ostacolare Scientology o degli Scientologist." 
 
Ecco a seguire alcuni atti soppressivi: 
 
 
 
Un altro divieto di parlare 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 307: 
 
"ALTI CRIMINI   Essi consistono nell'abbandonare pubblicamente Scientology o nel commettere Atti Soppressivi." 
 
Perciò se uno scientologo cambia idea su Scientology e dichiara pubblicamente di non accettarla più, commette secondo l'organizzazione un "alto crimine". 
 
 
 
Ancora un altro divieto di parlare 
Dal volume "The Organization Executive Course - VOLUME 1"[4],  dal documento "HCO PL 23 Dec. 1965RB     Suppressive Acts, Suppression of Scientology and Scientologists", pag. 879 
 
"Informing fellow staff members and others that one is leaving staff. [...] " 
 
Traduzione: 
 
"Informare membri dello staff colleghi ed altre persone che uno sta lasciando lo staff. [...] " 
 
Quando uno scientologo che fa parte dello staff sta per lasciarlo, non può comunicarlo liberamente a chi vuole, ma solo alle persone designate per ciò. 
 
 
 
Altro divieto nel comunicare 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 312: 
 
"Scrivere alla stampa lettere anti-Scientology o fornire alla stampa informazioni anti-Scientology o anti-Scientologist.
 
 
 
Proibizione sul conoscere bene i significati di alcune parole 
Dal volume "The Organization Executive Course - VOLUME 1"[4],  dal documento "HCO PL 23 Dec. 1965RB     Suppressive Acts, Suppression of Scientology and Scientologists", pag. 881: 
 
"Word clearing any words on any test at any time is a high crime. It suppresses tech results and obscures them." 
 
Mia traduzione: 
 
"Chiarire, tramite il chiarimento di parole, qualsiasi parola di qualsiasi test in qualunque momento è un alto crimine. Occulta i risultati della tech[*] e li oscura." 
 
Quindi per uno scientologo, chiarirsi il significato di una parola su un test di Scientology è un alto crimine.  Il motivo è che "occulta i risultati della tecnologia e li oscura". 
 
Ma chiarirsi la parola prima di fare il test o mentre lo si esegue non cambia la cosa, perché è l'azione di chiarimento che "nasconde i risultati". 
E anche chiarirsi la parola dopo il test è la stessa cosa se successivamente si rifarà lo stesso test (probabilmente questo è valido se il test lo si rifà in un momento non troppo distante). 
 
Se ne deduce che, se uno scientologo vede una parola di cui non conosce il significato in un giornale, alla TV, ecc. e sa che fa parte di un test di Scientology potrebbe trovarsi nella condizione di non doverla chiarire per non commettere un "alto crimine". 
 
Le eccezioni sono o sarebbero: 
1. Trovare questa parola in un procedimento di Scientology che si sta eseguendo. 
2. Trovare questa parola in un testo o un documento di Scientology che si sta leggendo o studiando. 
3. Forse fare trascorrere un sufficiente periodo di tempo (ma quanto lungo?) dopo aver fatto il test. 
 
 
 
Divieto sulle procedure derivate da Scientology 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 311: 
 
"Alterazione intenzionale e non autorizzata della Tecnologia[*], della Policy[*], delle Pubblicazioni o dei Fogli di Verifica[*] di L. Ron Hubbard.
 
"Sviluppare e/o usare procedimenti e fogli di verifica squirrel[*].
 
[*] Tecnologia: insieme delle tecniche di Scientology che dovrebbero migliorare l'individuo. 
 
[*] Policy: in generale, ciò che è contenuto in una o più HCO Policy letter[*]. 
 
[*] Foglio di verifica: uno o più fogli, usati durante un corso di Scientology, che indicano le singole azioni di studio o pratica da fare, per compiere quel corso. 
 
[*] Squirrel:  detto di procedura, ecc., diversa da Scientology, ma da essa derivata. 
 
Per uno scientologo è severamente vietato creare o usare procedimenti e corsi derivati da Scientology e non da essa approvati, anche se fossero migliori. 
 
 
 
Dichiarazioni pubbliche 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 311: 
 
"Dichiarazioni pubbliche contro Scientology o contro degli Scientologist, ma non a Commissioni d'Inchiesta[*] debitamente convocate.
 
[*] Commissione d'inchiesta: un organo della giustizia interna di Scientology. 
 
Uno scientologo non può quindi liberamente accusare pubblicamente un altro scientologo o Scientology. 
 
 
 
Sull'uso del sistema giudiziario del proprio Stato. 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 311: 
 
"Deporre in modo ostile su Scientology nell'ambito di indagini pubbliche o di stato, per sopprimerla.
 
Uno scientologo potrebbe interpretare questo come un divieto a deporre contro Scientology, anche se avesse informazioni sincere. 
 
 
 
Limite nella frequentazione di persone - Il dover ripudiare 
Dal libro "INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY"[2], pag. 312: 
 
"Adesione continua a una persona o a un gruppo che sono stati dichiarati Persona Soppressiva[*] o Gruppo Soppressivo da HCO[*].
 
[*] Persona soppressiva: 1) colei che cerca di danneggiare Scientology od un suo membro con atti soppressivi.  2) colei che schiaccia, sminuisce o non fa migliorare le persone che sono nelle sue vicinanze. 
 
[*] HCO: un reparto di un'organizzazione di Scientology. 
 
Uno scientologo non può avere rapporti liberi con una persona, se questa a causa dei suoi atti contrari alle regole di Scientology, viene dichiarata "persona soppressiva" da Scientology. Non ha importanza se questa è un genitore, un figlio, un coniuge o chiunque altro. 
 
Sempre a pag.312 dello stesso libro, un altro atto soppressivo: 
 
"Non risolvere la situazione con una persona che è, in modo dimostrabile, colpevole di Atti Soppressivi, o non ripudiarla e disconnettere[*] da lei.
 
[*] Disconnettere: azione con cui si cessa di avere rapporti personali con una o più persone. 
 
________________________________________ 
 
 
Riferimenti: 
 
[1] Introduzione all'Etica di Scientology, di L. Ron Hubbard, edito da New Era Publications International, copyright 1998, oltre 485 pagine.  Questo libro potrebbe non essere più in vigore, in quanto sostituito dall'edizione con copyright 2007. 
 
[2] INTRODUZIONE ALL'ETICA DI SCIENTOLOGY, di L. Ron Hubbard, edito da New Era Publications International ApS, copyright 1998, 2007; oltre 513 pagine. 
 
[3] The Organization Executive Course - VOLUME 0, di L. Ron Hubbard, edito da NEW ERA Publications International ApS, copyright 1991, oltre 856 pagine. 
 
[4] The Organization Executive Course - VOLUME 1, di L. Ron Hubbard, edito da NEW ERA Publications International ApS, copyright 1991, oltre 1140 pagine.